Primo Belindiversario!

È passato già un anno.
Quel 9 maggio era una domenica di sole caldo, gioioso e ricco di promesse come solo il sole di maggio sa esserlo, quando sono venuta a prenderti. Che trepidazione, che ansia, quanti interrogativi durante quel breve tragitto in una città semideserta e assonnata dopo l'ora di pranzo.
Eri così piccola che sembravi una cucciola, ispida, ruvida e anche un po' puzzolente! E chissà cosa pensavi di tutto quello che ti era capitato in quell'ultimo mese e che aveva rivoluzionato la tua piccola vita.
In due settimane ti sei affermata in casa, astuta e spavalda al punto giusto per non farti intimorire e per non fare errori.
In un anno ti sei fatta amare di un amore tutto tuo. Sei la mia unica gatta veramente adulta in mezzo a due bamboccioni, sei quella che sa (quasi) sempre cosa è opportuno fare, quella che con smisurata saggezza, innato ottimismo e disarmante simpatia accetta sempre la vita come viene, adattandosi alle nuove situazioni come se nulla fosse, ovvero adattando le situazioni a te, gelosa e fiera dei tuoi 3 kg di dignità. Sei l'unica dei tre con cui sento di essere alla pari... o forse no, è proprio il contrario. Tu sei ben sopra di me, piccola grande Belinda. E vorrei riuscire a somigliarti anche un po'.
Buon anniversario, io spero che tu sia felice qui, ti voglio bene da impazzire.

Informazioni aggiuntive