La svolta con il Phyto-G

Il Phyto-G ha rappresentato la "svolta" nella terapia di Belinda.
Fino a quel momento, tenevo sotto controllo il granuloma lineare con Ribes pet Recovery e Redonyl, riducendo infiammazione e prurito, ma il cordoncino dietro la coscia rimaneva sempre presente.
Venuta a conoscenza di un caso risolto grazie al Phyto-G, ho deciso di provare.

Nei primi giorni ho assistito quasi a una recrudescenza dei sintomi, con bozzoletti più duri lungo il cordoncino infiammato, ma poi, a poco a poco (e comunque senza interrompere le altre cure, sia come integratori che come dieta a base di Trainer) la lesione è scomparsa. Ci è voluto circa un mese e mezzo perché scomparisse del tutto (e ovviamente è scomparso anche il prurito).
La posologia di somministrazione del Phyto-G prevede una cura abbastanza lunga, di 3-4 mesi, fino circa a giugno 2011. Al momento i risultati sono ottimi ed essendo il Phyto-G l'unica variabile "nuova" introdotta nella cura, posso dire che un effetto positivo sicuramente lo ha avuto.

Dopo l'estate 2011, e in assenza di sintomi, ho quindi sospeso il Phyto-G e la situazione non è peggiorata. Da allora non l'ho più usato e salvo piccolissimi episodi (non attribuibili comunque alla mancanza di questo integratore) Belinda non ha avuto ricadute di rilievo. Preferisco così tenerlo come "jolly" nel caso si dovesse ripresentare il granuloma eosinofilo in forma evidente (speriamo di no!).

AGGIORNAMENTO 2012: Dove trovare Phyto G

Informazioni aggiuntive